domenica 16 novembre 2014

MUFFIN AI CACHI


Dopo circa otto mesi rientro nel mio blog con la voglia di scrivere di nuovo qualche ricetta condividendo con altri una delle mie grandi passioni: la cucina e il buon cibo! Potrei scrivere intere pagine raccontandovi la mia vita nel periodo di assenza da questo spazio ma non voglio annoiarvi per cui arrivo al sodo ma piano piano provvederò a parlarvi di un po' di cosette interessanti!

Proprio ieri, in occasione dell' ultimo incontro formativo per lettori volontari di Nati per leggere a cui ho  partecipato, ho preparato per la seconda volta questi muffin sfiziosi e risolutivi nell' utilizzo dei tanti cachi che spesso troviamo nella nostra dispensa in questo periodo!
Inoltre vi anticipo che questi dolcettti sono privi di burro e so che a molti di voi farà piacere ;-)

Passiamo alla ricetta....

lunedì 17 marzo 2014

CODA DI ROSPO IMPANATA


Questa sera avevo poco tempo a disposizione per preparare la cena ma avevo una voglia incredibile di preparare una tavola speciale ( con tanto di fiori ) e di un piatto gustoso per cui, aprendo il freezer, ho cercato ispirazione e la mia attenzione è caduta sulle code di rospo!

Questo piatto l' ho fatto svariate volte e l' impanatura che sto per descrivervi, oltre ad essere semplicissima e di sicuro risultato, può essere utilizzata su qualsiasi tipo di pesce.

Ingredienti per tre persone:

4 code di rospo ( o altro pesce )
pane grattugiato
prezzemolo ( fresco dall' orto o surgelato/ essiccato )
due spicchi d'aglio
sale
olio EVO

Scongelare, lavare ed asciugare con carta da cucina i filetti di pesce.
Preparare l' impanatura unendo al pane grattugiato, l' aglio sminuzzato, il prezzemolo e un pizzico di sale.
Passare il pesce nel pane così preparato, adagiare i filetti su una pirofila da forno e irrorarli con un filo di olio EVO.
Cuocere il tutto in forno caldo a 180°C per venti minuti, modalità statico e dieci minuti in modalità grill.

La vostra casa verrà invasa da un profumino irresistibile e questo piatto, con una spruzzatina di succo di limone, vi accompagnerà in questa primavera ormai alle porte regalandovi un' ottima cenetta in poco tempo :-)

Voi avete qualche ricetta veloce e gustosa da propormi?!

A presto








sabato 15 marzo 2014

CARCIOFI AL TONNO


La primavera è alle porte, gli alberi sono in fiore, in questi giorni di sole ovunque io guardi vedo colori e foglioline e questo clima caldo, per la pelle e per il cuore, mi ha portato ad acquistare dei bellissimi carciofi che ho preparato con una ricetta tratta dal Cucchiaio d' Argento, un regalo di mio marito di qualche Natale fa!!


Con un po' di ritardo vi lascio la ricetta dei CARCIOFI AL TONNO...

Ingredienti per 4 persone:

4 carciofi grandi
250 g di tonno sott'olio
30 g di panna liquida
30 g di formaggio grattugiato ( io Parmigiano Reggiano 36 mesi )
2 uova
1 limone
prezzemolo
olio
sale

Procedimento:

Pulite i carciofi, togliendo loro il gambo, le foglie esterne ( quelle più dure ) e tagliando le punte, perchè non anneriscano immergeteli mano a mano in una terrina di acqua fredda contenente il succo di un limone.
Lessateli in acqua a bollore per 10-15 minuti.
Ritirateli, sgocciolateli e allargate un po' la cavità centrale per poterli riempire più comodamente.
Disponeteli in una pirofila spennellata d'olio, salateli, irrorateli con un filo d'olio, coprite e cuocete in forno a 180° C per 10 minuti.
Nel frattempo, in una terrina, sbattete le uova con la panna, aggiungete il prezzemolo tritato ( io l' ho raccolto dall' orto...faceva un profumo.... ), il formaggio grattuggiato e il tonno ben sgocciolato dall' olio e sminuzzato.
Riempite i carciofi con il composto.
Coprite la pirofila con la carta d'alluminio e cuocete in forno, sempre a 180° C, per mezz'ora.

Vedrete che profumino e che bontà questo ripieno; fatemi sapere se vi sono piaciuti!

A presto



giovedì 20 febbraio 2014

RISOTTO AL RADICCHIO TREVIGIANO E CUBETTI DI ASIAGO


Oggi, quasi per caso, mi sono trovata al supermercato ad acquistare una cassettina piena di radicchi ( Trevigiano, Variegato di Castelfranco, Tondo di Chioggia e Semilungo di Verona ) e davanti ai miei occhi è apparso un piatto semplicissimo ma che fa sempre la sua figura!

Arrivata l' ora di cena ho preparato un risotto al radicchio Trevigiano cremosissimo, forse anche grazie ai cubetti di Asiago che ho aggiunto a fine cottura!!

In primis ho preparato il brodo vegetale poi, in una padella antiaderente, ho versato un filo di olio extravergine di oliva ed una noce di burro in cui ho fatto soffriggere una cipollina bionda tagliata a fettine sottili; ho aggiunto il radicchio tagliato a listarelle e poi ho aggiunto due bicchieri di riso semintegrale, biologico.

Una volta che le verdure si sono appassite, ho cominciato ad aggiungere, un mestolo alla volta, il brodo vegetale ed ho proceduto in questo modo, mescolando spesso,  fino alla cottura del riso ( circa 20 minuti )!

Per completare il piatto ho aggiunto del Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi e alcuni cubetti di formaggio Asiago.

Inutile dire che era gustosissimo; l' ha mangiato anche Edoardo!!!



Alla prossima ricetta!!



Ti potrebbero anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...